Inquinamento e salute

È noto il collegamento tra quantità e qualità dell’inquinamento dell’aria ed effetti sulla salute.
A Como per la prima volta viene effettuato uno studio che analizza ben dieci anni dal punto di vista delle cause (concentrazioni di inquinanti) ed effetti (dati sanitari).

Ecco alcune considerazioni che emergono:

I numeri dello studio dicono che, in città, tra gli inquinanti, il biossido di azoto ha un’influenza significativa e continuativa sui disturbi cardiovascolari. Nello specifico, la ricerca ha osservato un incremento dell’incidenza di ictus e infarto al superamento del 24% del limite massimo di biossido di azoto. Il superamento del livello di pm10 per 4 giorni consecutivi, invece, secondo lo studio, aumenta il rischio di ictus di circa lo 0,5%: «Il messaggio che arriva è che alcuni inquinanti, in particolare il pm10 e l’anidride solforosa, hanno mostrato correlazioni importanti con eventi cardiovascolari», spiega il dottor Carlo Campana del dipartimento di cardiologia dell’ospedale Sant’Anna, tra gli autori della ricerca, che sottolinea l’importanza dello studio a livello locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *